Esoscheletri Mate per migliorare l’ergonomia e la sicurezza dei propri dipendenti

Esoscheletri Mate per migliorare l’ergonomia e la sicurezza dei propri dipendenti

Livorno, ottobre 2022– Uno studio pilota condotto da IUVO, una azienda spin-off della Scuola Superiore Sant’Anna (Pisa) e Comau ha permesso all’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale (AdSP MTS) e alla Compagnia Portuale di Livorno (CPL) di testare i benefici degli esoscheletri MATE a supporto dei propri lavoratori. Questi innovativi dispositivi indossabili vanno a sostenere gli arti superiori (MATE-XT) e l’area lombo-sacrale (MATE-XB) degli operatori durante l’esecuzione di compiti gravosi e ripetitivi. Gli esoscheletri, consentono di ridurre lo sforzo muscolare fino al 30%, migliorando l’ergonomia, la qualità di lavoro e la sicurezza operativa. I test condotti sul campo  sono stati svolti in un periodo di 6 mesi e hanno permesso di misurare e validare gli effetti positivi, a livello fisico e operativo, ottenuti su 12 lavoratori impiegati nell’area portuale di Livorno che hanno indossato gli esoscheletri MATE durante il proprio lavoro quotidiano. I risultati finali sono stati straordinari: non solo gli operatori hanno accolto calorosamente queste nuove tecnologie, ma ne hanno riconosciuto l’impatto positivo sulle proprie attività lavorative. Lo studio pilota e i positivi risultati raggiunti testimoniano l’impegno dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale (AdSP MTS) e della Compagnia Portuale di Livorno (CPL) nella promozione della salute e del benessere degli operatori portuali, oltre che nello sperimentare tecnologie all’avanguardia capaci di rendere l’ambiente di lavoro più sicuro e confortevole.